Nuovo Citroen Jumpy

Per gli eroi del quotidiano

Presentato il nuovo veicolo commerciale di Citroen, caratterizzato da un nuovo design e differenti proporzioni oltre alla nuova progettazione in comune con il Toyota Proace.

Design fluido e peculiare, oltre a misure diverse per rispondere a varie esigenze d’impiego. Citroën introduce ilnuovo Jumpy, inserito all’interno della proposta dei veicoli commerciali del marchio, che comprende tutta la gamma Combi, le vetture omologate autocarro, oltre al Nemo, al Berlingo ed al Jumper.

 

 

Realizzato in quasi 600.000 esemplari e proposto dal lontano 1995, il nuovo Jumpy è frutto dell’alta esperienza del marchio in questo settore e dell'intento di fornire un mezzo ad alta efficienza, sicurezza e praticità a servizio dei professionisti.


Poggia su una piattaforma modulare chiamata EMP2, Efficient Modular Platform 2 (utilizzata ancche da Nuova Citroen C4 Picasso e Grand C4 Picasso) capace di trasportare fino a 1400 kg di carico utile, con 6,6 metri cubi di volume disponibile e una potenza di traino fino a 2,5 tonnellate. L’aspetto esterno ha tratti sinuosi e curati, che donano una visione energica. Le aperture laterali scorrevoli sono utilizzabili anche senza l’ausilio di chiavi; Una soluzione inedita, che permette si facilitare le operazioni di carico  se si ha le mani occupate.

 

Nuovo Citroen Jumpy, inoltre, è proposto in tre tipologie di lunghezza e nelle versioni pianale cabinato, furgone e combi. Assieme alle due da 4,95 metri e 5,30 m, è presente una nuova configurazione XS più compatta da 4,60 m, che accentua la sua manovrabilità, senza incidere sulle capacità di carico che come nel caso delle dimensioni M e XL, può comprendere fino a 1400 kg di merce. L’altezza ammonta a 1,90 m sulle già citate dimensioni XS e M, consentendo l'accesso a qualsiasi parcheggio.

L’abitacolo, secondo quanto segnalato dalla casa, è stato studiato in funzione di versatilità e comfort, grazie a un livello acustico e un comportamento dinamico ottimizzati. Gli interni sono caratterizzati da una posizione di guida rialzata oltre a diversi portaoggetti utili per riporre qualsiasi cosa, e dispone di tecnologie a supporto della guida e della sicurezza. Il Moduwork favorisce la modularità di bordo, ad esempio ripiegando il sedile passeggero laterale e consentendo di guadagnare altro spazio, oltre al grande vano nella parete di separazione. Si segnalano fino a 4 m di lunghezza disponibile. Senza dimenticare che si ha a disposizione un “ufficio mobile”, considerando i supporti per dispositivi e il tavolino orientabile.


A spingere il Jumpy provvedono i motori diesel con tecnologia BlueHDi da 95 a 180 cavalli, con possibilità di cambio manuale, robotizzato o automatico.

Molti gli accessori per semplificare la vita di bordo, come il climatizzatore semiautomatico, l'apertura porte e l'avviamento senza chiave oltre a quelli per la sicurezza come abbaglianti automatici, frenata di emergenza automatica e head-up display.