Ghiaccio, addio

Trucchi e metodi per rimediare

L’inverno è ormai arrivato, le temperature scendono vertiginosamente e (quasi) ogni mattina ci troviamo di fronte a questo.


Ok, forse non così eccessivo. Ma il parabrezza ghiacciato è una bella seccatura; vediamo come "riparare" il danno e prevenirlo.

 

In inverno, con le basse temperature, trovare del ghiaccio sui vetri, dopo aver lasciato l’auto parcheggiata per strada durante le ore più fredde della giornata è quasi inevitabile. L’ideale è evitare che si formi mettendo in atto metodi collaudati o piccoli trucchetti fai da te.

CARTONE, GIORNALI O TELI ANTIGHIACCIO

Se non si dispone di un posto auto al coperto, il consiglio è di lasciare all’esterno del parabrezza e del lunotto posteriore un cartone, un panno asciutto o dei fogli di giornale: una volta rimossa la protezione, il vetro si trova in condizioni di normalità. In alternativa, si possono acquistare degli specifici teli antighiaccio per auto in materiale tecnico, la maggior parte dei quali fissabile alla carrozzeria con delle ventose.

ACETO E ACQUA, FATTO IN CASA

Gli automobilisti che più di frequente devono fare i conti con il ghiaccio sul proprio veicolo, utilizzano come rimedio una soluzione ottenuta con tre parti di tradizionale aceto da cucina e una parte di acqua. Spruzzando sulle superfici vetrate questa miscela preventiva, che va uniformata passando un panno asciutto, si evita di trovare ghiaccio sul parabrezza, mentre in caso di clima particolarmente freddo e umido, si formerà solo una leggera patina, facilmente rimovibile.

MAI ACQUA CALDA

Se del ghiaccio o della neve si sono depositati sulla propria auto, mai far ricorso all'acqua calda. Lo shock termico causato dal liquido caldo su di un oggetto ghiacciato causa danni da torsione termica al parabrezza (con relativa comparsa di crepe) e ai tergicristalli. Inoltre, l'acqua che scivola via dal veicolo può congelare rapidamente, creando lastre di ghiaccio pericolose per i pedoni, per i ciclisti e per la circolazione degli altri veicoli.

Mai usare l'acqua calda.

SPRAY RAPIDI

Le soluzioni più rapide prevedono il ricorso agli spray deghiaccianti per pulire i vetri in commercio, che però hanno lo svantaggio di non essere molto economici e di contenere sostanze chimiche nocive per l’ambiente. L’alternativa è accendere il riscaldamento all’interno dell’abitacolo, indirizzando l’aria calda verso il parabrezza, e in contemporanea spruzzare sul vetro una miscela casalinga (che è bene tenere in auto durante il periodo invernale) costituita da due parti di alcol denaturato e una parte di acqua. Dopo averla lasciata agire per qualche minuto il ghiaccio si toglierà con facilità.

BENE IL RASCHIETTO

Per rimuovere materialmente il ghiaccio, il raschietto è la soluzione più diffusa poiché pulisce abbastanza bene le superfici vetrate e costa poco. Tuttavia in caso di ghiaccio particolarmente spesso, non produce nessun risultato incoraggiante. Invece, contenitori cd, carte di credito, carte fedeltà del supermercato e tacchi a spillo sono gli strumenti meno raccomandabili in quanto possono graffiare o danneggiare il vetro.